Serata StreetFood Vol VI- Porchetta night

…per valorizzare tutti i tagli della nostra carne con ingredienti locali e ammmore..

Venerdì 22 giugno
dalle 19
SERATA STREETFOOD VOL VI

Siamo ormai giunti alla sesta edizione della nostra serata preferita, quella dedicata al cibo da strada!
Dopo qualche serata a tema streetfood latino vi proponiamo
una serata dedicata allo Street Food toscano
protagonista: la meravigliosa porchetta 
e birre artigianali toscane!

Di seguito qualche domanda ad Andres e Stephan, rispettivamente dalla Colombia e Guatemala, i nostri chef!
Dopo varie e variegate esperienze, saltellando in giro per il mondo, hanno studiato presso l’Università di Scienze gastronomiche e ora fanno parte della nostra squadra di scriteriati.

Intervista

 

  • Cosa rende la vostra cucina particolare?

Fortunatamente nella nostra vita abbiamo sempre avuto la possibilità di viaggiare e conoscere culture e pensieri diversi, è questo occhio di tanti colori che cerchiamo di portare nella nostra cucina.

  • Come riuscite a coniugare la vostra cucina con i prodotti tipici maremmani?

 Solitamente utilizziamo il nostro bagaglio di esperienze come strumento portante di questa fusione: uniamo infatti le tecniche di lavorazione che conosciamo con i prodotti locali. Non è però sempre facile creare un incontro fra questi due fattori, spesso infatti il risultato che ne esce è completamente diverso dalle nostre aspettative ma questo ci diverte e stupisce in positivo!

  • Da dove prendete l’ispirazione per le vostre ricette?

Molte delle ricette le conoscevamo già poiché sono ricette di casa tipiche dei nostri paesi ma l’ispirazione può provenire da tutte le cose che ci circondano: libri, passaparola di amici, internet ma soprattutto i piatti già esistenti, sono quelli che ci portano ad inventare un piatto diverso partendo dalla stessa base.

  • Nei vostri piatti utilizzate solo carni tipicamente toscane come la carne  di “Maremmana” e la “Cinta Senese” dall’allevamento brado della Tenuta di Paganico, non sono razze presenti nei vostri paesi quindi come fate con le ricette? Le modificate o le reinventate a modo vostro?

In realtà il processo è molto semplice: utilizziamo le stesse ricette ma variando la tipologia della carne, fortunatamente i tipi di tagli sono più o meno gli stessi e questo fattore ci permette di sostituirla perfettamente. Quello che cambia è naturalmente il sapore ma basta accostarlo alle giuste verdure per far esaltare il suo sapore originale.

  • Avete dimostrato varie volte che “la tradizione” può essere un concetto adattabile a diverse culture: cosa è per voi la tradizione?

Secondo noi la tradizione è un tipo di memoria, è il vivere un ricordo di una società.  La tradizione si evolve con il tempo, non migliora nè peggiora, semplicemente cambia…è bello vedere come si trasforma secondo noi, a volte può essere difficile, ma necessario.

  • Per questa serata ci è stato anticipato che vi cimenterete in piatti tipici toscani, ma sappiamo che gli chef personalizzano sempre un po’ le loro ricette: cosa avete in mente per questa serata?

Certo, ci sarà sicuramente la porchetta. La nostra firma d’autore sarà data dal tipo di preparazione di questo piatto, utilizzeremo un piatto maremmano ma con una particolare tecnica di preparazione. La porchetta sarà costituita da un maiale intero cotto sulla griglia. Spettacolo!

  • Cosa vi aspettate da questa serata?

Naturalmente ci aspettiamo che il pubblico comprenda il fatto che il cibo che proponiamo non è 100% tradizione maremmana poiché la nostra cultura e le nostre esperienze ci permettono di giocare molto sullo stile della cucina. Vorremmo che venga dato il valore al piatto come il punto di arrivo di una filiera che parte con i nostri colleghi che lavorano sul campo con gli animali e si conclude qui tra una griglia e il fuoco

  • Perché secondo voi lo street food può in un certo senso rappresentare il cambiamento?

Sicuramente perché si allontana un po’ da tutti i ristoranti ed i pub che possiamo trovare in zona: è una serata diversa dove la gente può divertirsi, mangiare in serenità e fare nuove conoscenze. Lo “street food” significa proprio “cibo da strada” cioè quel cibo veloce che mangi a perditempo, senza pensieri e convenzioni. Questo è quello che secondo noi caratterizza una serata “street food” la leggerezza ed il divertimento che si porta dietro.

  • Cosa rende il vostro cibo “street food” diverso dai comuni “fast food” in circolazione?

Sicuramente la qualità dei prodotti utilizzati. Il cibo preparato nelle serate “street food” è interamente preparato da noi, a partire dal pane fatto in casa alla lattuga del nostro orto. L’ingrediente che ne esalta particolarmente la qualità è la carne dal nostro allevamento. Molto spesso ricerchiamo sul territorio i produttori degli ingredienti che usiamo in cucina, che devono naturalmente essere biologici e locali.

  • è una serata per famiglie o è preferibile un certo tipo di clientela?

Proprio per quanto detto prima la sua leggerezza la rendono assolutamente una serata dove chiunque può divertirsi e trascorrere il tempo con del buon cibo e salutari chiacchiere.

Per info e prenotazioni scoprire@tenutadipaganico.it
334 8286004 Maddalena

p.s. Grazie millemila a Giada per aver intervistato Andrès e Stephan, per la pazienza e passione!


admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi